Cerca
Close this search box.

Superare la vergogna e trovare la strada per il tuo vero io

La vergogna è un’emozione che fa parte di tutti noi. Fa parte di alcuni aspetti della nostra vita, di diverse situazioni o momenti. Tralasciando la cosiddetta “sana vergogna”, che funge da filtro su come esprimerci, per non violare norme di comportamento eticamente accettate, per non sembrare volgari, maleducati e brutti, per non comportarsi indecentemente, e così via su, la cosa a cui dobbiamo prestare attenzione e di cui stare attenti è la paura tossica. Paura che ci impedisce di scoprire il nostro pieno potenziale connettendoci con noi stessi. La paura che ci impedisce di essere noi stessi, di essere noi stessi. In questo articolo parleremo della malsana vergogna e di come superarla per raggiungere le profondità delle nostre capacità e sviluppare il nostro potenziale.

Prima di parlare del superamento della vergogna, discutiamo prima della sua comparsa, perché comprendere la vergogna è la chiave per superarla. Naturalmente, ci sono molte ragioni per cui la vergogna dovrebbe sorgere in noi. Ecco alcuni dei principali.

Esaminiamo prima l’infanzia: la vergogna spesso inizia da lì. Ad esempio, quando i bambini vengono cresciuti con il pensiero che la povertà in cui vivono è una cosa brutta e divertente per gli altri, crescono con il pensiero della vergogna e della paura che il mondo li deride.

Quando ai bambini viene insegnato che se non ottengono il massimo dei voti, porteranno vergogna ai loro genitori, iniziano a pensare di essere stupidi e indegni delle parole “ben fatto”. Quando i genitori non parlano con i loro figli su vari argomenti sociali e sociali perché pensano che i bambini non siano abbastanza grandi, di solito questo porta a una mancanza di sviluppo delle abilità sociali in futuro. Questo modello di per sé inizia a danneggiare la loro autostima e le normali capacità di comunicazione. Quando i bambini vengono spesso paragonati ai loro coetanei e viene loro detto come dovrebbero prendere esempio da loro, assomigliare a loro, spesso si considerano indegni di essere riconosciuti. Tutte queste situazioni nell’infanzia influenzano il corretto sviluppo della personalità. La psicologa Darlene Lancer, nota nel campo della vergogna e della bassa autostima, afferma che la vergogna può persino farci produrre “falsi sé”. Di solito, le persone, che cadono nella trappola della vergogna, spinte lì dalle opinioni degli altri, si astengono dal fare ciò che vogliono e ciò che pensano sia giusto. Invece, vivono la loro vita secondo le aspettative degli altri. – nella prima infanzia di famiglia, insegnanti e più maturi – amici, partner, capo, ecc.

Un altro motivo principale per provare vergogna tossica potrebbe essere la mancanza di fiducia in se stessi e un’adeguata valutazione personale.

shame

Questa è la vergogna che viene da dentro di noi e non dal mondo esterno, come accennato in precedenza. La bassa autostima e la mancanza di fiducia in se stessi inviano segnali al cervello, che inconsciamente ci dicono che se siamo più ansiosi, ci proteggerà di più. In questo modo ci chiudiamo nel profondo di noi stessi.

Ci sono molte altre ragioni per l’apparenza di vergogna, ma abbiamo riassunto le più comuni. La vergogna è uno dei tratti della personalità che, se non controllato, può danneggiare la tua autostima e sarà sempre un ostacolo per mostrare al mondo chi sei e cosa puoi fare. Condivideremo alcuni suggerimenti essenziali che puoi utilizzare per superare questo problema.

Prima di tutto, ovviamente, è necessario scavare nelle profondità di te stesso e scoprire da dove ha avuto origine la vergogna in te e qual è la ragione di essa. Perché, come abbiamo detto, la cosa più importante è che un problema venga identificato, compreso appieno e accettato per poterlo affrontare.

In secondo luogo, è essenziale accettare le tue imperfezioni e accettarle come tuo tratto unico. Non è qualcosa di cui vergognarsi.

Mantenere l’immagine perfetta che pensi che il mondo voglia vedere è molto faticoso e impossibile. Pertanto, dobbiamo imparare ad accettarci come siamo e mostrarci al mondo senza paura o vergogna.

Al terzo posto, mettiamo il lavoro con fiducia in noi stessi. Non permettere mai a te stesso di pensare che sei un inutile, che sei inferiore agli altri e al resto del mondo perché in questo modo inconsciamente iniziamo a pensare che c’è qualcosa di sbagliato e di insufficiente in noi che dobbiamo nascondere al resto del mondo . Sei importante e prezioso come qualsiasi altra persona sul pianeta.

Quindi, se riesci ad applicare tutti questi suggerimenti nella tua vita, sentirai senza dubbio come inizi a liberarti del pesante fardello – vergogna e come inizi ad avvicinarti al tuo vero sé.

La vergogna è l’emozione che ci fa nascondere al mondo chi siamo per paura di essere accidentalmente rifiutati dalla società, additati o ridicolizzati. La vergogna vuole che stiamo zitti. La vergogna vuole che siamo invisibili. Darsela a gambe! Raggiungi il tuo io interiore. Accetta te stesso come sei. Sii visibile!