Cerca
Close this search box.
  /  Arte e Architettura   /  Apollo e Dafne “Meraviglie”
Moses - Imperium Est

Apollo e Dafne “Meraviglie”

Bernini iniziò a scolpire Apollo e Dafne nel 1622 e la scultura in marmo divenne il primo grande trionfo pubblico dell’artista. A soli 23 anni, lo scultore ha catturato movimento, trasformazione, appetito sessuale e terrore in un modo incredibile che riesce a impressionare gli spettatori fino ad oggi. Nella sua biografia “Vita di Gian Lorenzo Bernini” (1682) lo storico dell’arte Filippo Baldinucci descrive l’Apollo e Dafne del Bernini come una “meraviglie” che “si mostra in ogni sua parte agli occhi di tutti”,

 Baldinucci prosegue definendo il Ricevimento della statua: “Immediatamente quando si vide terminata, si levò un tale grido [se ne sparse un tal grido] che tutta Roma ha accettato di vederlo come un miracolo [tutta Roma concorse a vederla per un miracolo …” Apollo e Daphne rimane impressionante sia per la sua squisita maestria che per il suo soggetto significativo: la caccia di una donna, da parte di un uomo che non accetta il no come risposta.

Moses - Imperium Est

Post a Comment